Iscriviti alla newsletter di FioriBlu!
Riceverai ogni mese le novità su bellezza, cura del corpo, sesso, maternità e molto altro.

 
Seleziona il tuo sesso:    
Confermo di aver preso visione dell' informativa della privacy
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali

Leucopenia

Leucopenia
Un paziente è affetto da leucopenia quando il numero dei globuli bianchi presenti nel suo sangue è inferiore alla norma e, più precisamente, al di sotto di 4000/m. Un esame del sangue può facilmente svelare questa patologia e consentire al medico di intervenire immediatamente al fine di evitare le infezioni.

Le cause della leucopenia
Come accennato, sono davvero molte le possibili cause che portano alla leucopenia. Possiamo suddividerle in tre macro-aree:
- Leucopenia da patologie: spesso la leucopenia è conseguenza diretta o indiretta di altre malattie. Tra queste ricordiamo la leucemia, le malattie autoimmuni e idiopatiche, le patologie che colpiscono il fegato e la milza e le infezioni;
- Leucopenia da farmaci: quando un farmaco ha il compito di sospendere o ridurre la risposta immunitaria del nostro organismo, come nel caso della terapia anti-rigetto in seguito a un trapianto di organo, i globuli bianchi non possono non risentirne. Tra i farmaci che possono causare questa malattia evidenziamo: Adriamicina PFS e RDF, Doxil, Rubex, interazione di Carmustine e Cimetidine, interazione di Methotrexate e Aspirina;
- Leucopenia da terapia: rientra in questa categoria la leucopenia causata da chemioterapia e radioterapia.

Forme di leucopenia
In campo medico si distinguono tre forme di leucopenia: neutrofila, linfocitica ed eosinofila. Le ultime due sono estremamente rare. Le forme neutrofile, invece, sono decisamente più diffuse e possono portare fino alla scomparsa totale dei granulociti neutrofili.

Sintomi della leucopenia
Come per le forme di leucopenia, anche i sintomi legati a questa patologia sono diversi. Tra i principali evidenziamo febbre, mal di testa, nausea, problemi respiratori più o meno accentuati, gonfiori (soprattutto a fegato e milza), problemi alla pelle. Tra i sintomi verificabili solo con appositi esami medici, invece, ricordiamo: anemia e difficoltà di coagulazione del sangue.

Le cure
Il primo fondamentale passo per guarire dalla leucopenia è individuarne la causa scatenante. Rimuovendo questa causa, infatti, il nostro organismo ritornerà a produrre un numero di globuli bianchi sufficienti a rendere di nuovo efficace il nostro sistema immunitario. Quando è impossibile diagnosticare il motivo del contagio, invece, si ricorre alla somministrazione di farmaci che stimolano la produzione di globuli bianchi. Il problema è che questi farmaci risultano efficaci solo per un breve periodo di tempo e, di conseguenza, non potendo curare la malattia alla base della leucopenia, è molto probabile una ricaduta. È davvero importante curare immediatamente la leucopenia. A lungo andare, infatti, il nostro organismo non sarà più in grado di autodifendersi da attacchi e

Commenti
Inserito da liberofiore, 01/02/2013
Come affrontare la leucopenia in trattamento kemioterapico (carboplatino associato ad Herceptin). Grazie e saluti.
Inserito da anna maria, 23/09/2011
ho la leucopenia da farmaco data da un medico in ospedale sto veramente male
Inserito da Maria, 23/03/2011
oggi ho ritirato gli esami del sangue ed il risultato è :leucopenia ed neutropenia. Ho letto il risultato della mia ricerca sul vostro sito e mi sento sconfortata.
saluti m.olivato