Psoriasi

Psoriasi
La psoriasi è una malattia cronica con un andamento variabile, caratterizzato da momenti di miglioramento e altri di peggioramento. Le forme possono essere lievi, con piccole chiazze a volte anche trascurabili, o evidenti, con vere e proprie escoriazioni rosse in rilievo che causano ansia e depressione nel paziente. Molti provano un netto peggioramento delle condizioni nei mesi freddi invernali, mentre, al contrario, la situazione migliora con il caldo e soprattutto con l’esposizione al sole. La psoriasi è presente in tutto il mondo (affligge circa 125 milioni di persone), in tutte le razze (anche se con incidenze diverse) e in entrambi i sessi. Nonostante la malattia possa svilupparsi in qualunque età, la maggior parte delle diagnosi avviene nei primi anni dell’età adulta. La psoriasi è ereditabile.

Le cause della psoriasi
Le cause precise sono ancora sconosciute; probabilmente coesistono una serie di fattori, come quelli ambientali o la predisposizione genetica, dal momento che non è raro osservare la psoriasi in più membri di una stessa famiglia. Anche lo stress, l’ansia o eventi traumatici contribuiscono all’insorgere della malattia. Il sistema immunitario, comunque, gioca un ruolo principale, anche se nemmeno gli oltre trenta anni di ricerca sono stati utili per individuare il meccanismo che fa scattare la psoriasi.

Forme di psoriasi
Ci sono diversi tipi di psoriasi, che si distinguono a seconda della gravità e dei sintomi. Sono state identificate:
- La psoriasi volgare, il tipo comune.
- La psoriasi guttata, che compare in età giovanile o nell’infanzia ed è caratterizzata da piccole lesioni squamose.
- La psoriasi inversa, presente nelle cavità come le ascelle, l’ombelico o tra le natiche.
- La psoriasi pustolosa, caratterizzata da una pustola amicrobica di colore giallastro.
- La psoriasi ungueale, quando coinvolge le unghie, soprattutto quelle delle mani.
- La psoriasi artropatica, che attacca la pelle e le articolazioni, probabilmente in congiunzione con altre infezioni.
- La psoriasi palmo plantare, che colpisce il palmo della mano o la pianta del piede.

Sintomi della psoriasi
La psoriasi si presenta sotto molti aspetti: come protuberanza appiattita, come una chiazza larga e spessa di pelle in rilievo o come una lieve squamatura rosastra. Può apparire su tutto il corpo, ma predilige gomiti, ginocchia e viso.

Le cure della psoriasi
Poiché la psoriasi è una malattia cronica, non ci sono cure definitive, ma esistono farmaci per alleviare le insorgenze. In presenza di psoriasi lieve e con minima estensione sul corpo (circa 10%), sono sufficienti delle applicazioni topiche; per stati più avanzati, che interessano fino al 20% del copro, hanno più effetto delle pillole o le iniezioni. Per la psoriasi artropatica, invece, si richiedono medicazioni sistematiche. L’utilizzo continuato di medicine può però portare seri effetti collaterali, quindi molti dermatologi consigliano la terapia ‘rotazionale’, che prevede il cambio di trattamento della psoriasi ogni sei (o fino a 24) mesi. In questo modo si riduce al minimo l’impatto ricevuto da ogni medicazione.

Commenti
Inserito da Psoriasiblog, 21/02/2012
Un riassunto fatto molto bene. Io stessa mi occupo da un po' di anni con la psoriasi e insieme ad alcuni amici scriviamo le nostre esperienze su un blog. Sono contenta che se ne parla sempre di più di questa malattia.