Iscriviti alla newsletter di FioriBlu!
Riceverai ogni mese le novità su bellezza, cura del corpo, sesso, maternità e molto altro.

 
Seleziona il tuo sesso:    
Confermo di aver preso visione dell' informativa della privacy
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali

Mialgia

Mialgia
La mialgia è un dolore forte localizzato ad uno o più muscoli. Solitamente l’insorgere del dolore è dovuto ad una improvvisa contrazione involontaria del muscolo ma può anche essere dovuta ad una rottura parziale della struttura muscolare dovuta ad un trauma. Il dolore ai muscoli si riscontra anche in alcune forme virali come l’influenza, reumatiche (fibromialgia), o nella tensione continuata cui il muscolo è sottoposto a causa dello stress.

Le cause della mialgia
Le cause più comuni della mialgia sono da ricercarsi negli eventi traumatici, nell’eccessivo utilizzo del muscolo per quantità ed intensità o da stress. Cause meno frequenti le possiamo ricercare nell’assunzione di farmaci particolari come, ad esempio, le statine per abbassare il colesterolo, squilibri elettrolitici del potassio o del calcio, come complicanza di alcune malattie virali come, ad esempio, la malaria o l’influenza.

Sintomi e diagnosi della mialgia
I sintomi della mialgia si esprimono in un forte dolore ad uno o più muscoli e, in alcune occasioni, il dolore può coinvolgere anche tendini, legamenti, tessuti molli, ossa e organi.
I sintomi si possono distinguere, in base alle cause, in due ordini:
- se le cause sono di origine traumatica o da affaticamento il o i muscoli interessati saranno confinati ad una specifica area corporea. In questo ordine rientrano i dolori provocati da traumi, sforzi eccessivi, dolori dovuti a posizioni sbagliate tenute per molto tempo, dolori da contratture da stress.
- se insorgono come complicanza di un’altra patologia, generalmente il dolore è diffuso. In questo ordine ritroviamo i dolori da assunzione di farmaci (statine), associati all’uso di cocaina, squilibri elettrolitici di sodio e potassio, associati ad alcune patologie quali quelle virali (influenza), Lupus, polio, trichinosi, polimialgia reumatica, polimiosite, rabdomiolisi e fibromialgia.

Le cure
In caso di contratture, contusioni, traumi e distorsioni i farmaci più utilizzati sono gli antinfiammatori, gli antidolorifici e miorilassanti che possono essere formulati in compresse o granulato per uso orale o in pomate e gel per uso topico; per lo strappo è consigliato il riposo e impacchi freddi; per la distorsione meglio consultare il medico ricordando che la parte non va riscaldata o massaggiata. Nel caso in cui il dolore sia associato ad una patologia diversa occorre parlarne sempre con il medico curante.

Commenti