Sei in: Home / Salute / Malattie / Malattie Apparato Cardiocircolatorio / Angina Pectoris

Angina Pectoris

Angina Pectoris
L’Angina Pectoris è una sindrome cardiaca causata da un apporto insufficiente di sangue al cuore. Ciò comporta un dolore al petto di entità variabile e un indolenzimento di altre parti del corpo come il braccio sinistro. Non causa lesioni permanenti al cuore ma può rappresentare un utilissimo sintomo al fine di scongiurare un attacco cardiaco.

Le cause dell’angina pectoris
La ragioni che portano a un attacco di Angina Pectoris sono tante e diverse. Spesso la sindrome si manifesta durante uno sforzo fisico piuttosto intenso ma ciò può sottintendere patologie nascoste che causano un circolo coronarico alterato.

Forme di angina pectoris
I diversi tipi di Angina Pectoris dipendono generalmente dalle cause che la generano e dalla presenza o meno di sintomi evidenti.
- Angina Pectoris da sforzo: è causata prevalentemente da placche che ostruiscono parzialmente le arterie. Durante un’attività fisica piuttosto intensa il cuore richiede un apporto di sangue maggiore che, se la arterie non sono del tutto libere, non può giungere.
- Angina Pectoris a riposo: il più delle volte la causa di questa forma è un trombo che ostruisce temporaneamente le arterie.
- Angina Pectoris stabile: quando l’episodio di angina pectoris si ripete nel tempo con i medesimi sintomi. È una forma che si può tenere facilmente sotto controllo modificando il proprio stile di vita o con l’aiuto di farmaci adatti.
- Angina Pectoris instabile: è la forma più grave poiché ogni episodio comporta sintomi sempre più accentuati. Potrebbe causare un infarto miocardico e, per scongiurare questa ipotesi, può essere necessario un intervento chirurgico.
- Angina Pectoris silente: in rari casi è possibile scoprire l’episodio di angina pectoris solamente per mezzo di adeguate analisi cliniche. L’assenza di qualsiasi sintomo, infatti, non esclude del tutto la possibilità di essere affetti da questa sindrome. L’angina silente colpisce soprattutto pazienti diabetici.
- Angina Pectoris Funzionale: quando la causa non è da ricercare in una parziale otturazione delle arterie. Episodi di angina, infatti, possono manifestarsi anche per via di altre patologie come anemia in forma grave, stenosi e ipertiroidismo. È compresa in questa categoria anche l’Angina Pectoris vasospastica causata da un consumo eccessivo di cocaina.

Sintomi dell’angina pectoris
Il sintomo più frequente è un senso di schiacciamento dello sterno. L’entità di questo sintomo può variare sensibilmente a seconda dei casi e delle cause. Può presentarsi sia come lieve indolenzimento che sotto forma di forte dolore che, dal torace, si irradia verso il braccio sinistro. Inoltre, nei casi più gravi, possono emergere dolori anche alla schiena, al collo, alla mandibola e, raramente, alla bocca. Altri sintomi, non sempre rilevati, sono sudorazione eccessiva, dispnea, nausea e vomito.

Le cure
Individuata la malattia, è necessario comprendere la causa scatenante. Per curare le forme più lievi può essere sufficiente modificare il proprio stile di vita eliminando tutto ciò che può aggravare il quadro clinico come una dieta ipercalorica, il fumo, il consumo di alcool e tutto ciò che causa l’ipertensione arteriosa. Nei casi più gravi è necessaria una terapia farmacologica a base di antiaggreganti piastrinici, nitrati, calcioantagonisti e beta-bloccanti. Qualora le medicine non fossero sufficienti può essere necessario ricorrere a un intervento chirurgico di angioplastica o di by-pass coronarico.

Commenti