Iscriviti alla newsletter di FioriBlu!
Riceverai ogni mese le novità su bellezza, cura del corpo, sesso, maternità e molto altro.

 
Seleziona il tuo sesso:    
Confermo di aver preso visione dell' informativa della privacy
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali
Sei in: Home / Sessualità / Metodi Contraccettivi / Anticoncezionali ormonali / Pillola anticoncezionale

Pillola anticoncezionale

Pillola anticoncezionale
La pillola anticoncezionale è il più diffuso fra i metodi di contraccezione a regolamentazione ormonale.

Le sostanze che compongono la pillola sono l’estrogeno e il progesterone (due ormoni che sono prodotti naturalmente dal corpo della donna) in differenti percentuali di incidenza che variano da donna a donna e da pillola a pillola.
Sostanzialmente la pillola è un farmaco che simula uno stato di “gravidanza” ed impedisce la maturazione delle cellule uovo.

(se non c’è maturazione non c’è possibilità di fecondazione e non ci sono neppure le mestruazioni che in sostanza sono la degenerazione e l’espulsione delle cellule uovo).

Altra funzione della pillola è quella di creare una sorta di ispessimento del muco cervicale, all’entrata dell’utero, il che tutela maggiormente rispetto ad un’eventuale ingresso degli spermatozoi nelle tube di Falloppio.

La pillola ha un sistema di assunzione quotidiano, ogni confezione contiene 21 pillole (in alcuni casi 28 di cui però solo 21 sono attive mentre sette sono pillole placebo).

La prima pillola deve essere assunta il primo giorno di comparsa del ciclo mestruale e poi tutti i giorni a seguire, preferibilmente alla stessa ora, sino a fine confezione.

La pausa di una settimana serve a permettere al corpo di scaricare un ciclo mestruale fittizio, del tutto simile a quello reale, che tuttavia dura tendenzialmente di meno, con una portata più scarsa e senza dolore.

Il primo mese di assunzione della pillola potrebbero presentarsi delle perdite sanguinolente anche fuori dal ciclo, si può notare un lieve aumento del seno e del peso, questo perché il corpo deve assumere ed assimilare il nuovo farmaco.

Le pillole di ultima generazione sono sicure al 100%, salvo casi in cui ci sia stata un’erronea somministrazione, sono efficaci dal primo giorno di assunzione e nella maggior parte dei casi coprono anche i sette giorni di sospensione.

Quando ci si dimentica di prendere la pillola bisogna consultare il foglietto illustrativo del prodotto, in generale comunque basta assumerla entro le dodici ore successive all’orario consueto per non avere problemi.

Qualora si desiderasse tornare ad un normale livello di fertilità basta interrompere l’assunzione della pillola, dopo un mese la fertilità sarà tornata normale.

La pillola anticoncezionale non viene utilizzata solo come metodo contraccettivo, ma è spesso consigliata alle donne che soffrono di un ciclo estremamente doloroso o irregolare, e necessitano quindi di regolamentarlo.

In alcuni casi la pillola aiuta a prevenire infiammazioni pelviche, tumori alle ovaie e migliora l’aspetto della pelle.

Prima di iniziare ad usare la pillola è necessario rivolgersi ad un medico, il quale consiglierà delle analisi che stabiliranno quale pillola vi è congeniale, ci sono inoltre alcuni casi in cui la pillola è controindicata come ad esempio nelle donne fortemente fumatrici o con evidenti problemi di obesità.

Commenti
Inserito da Iolanda, 12/11/2010
@Rita: Scusami, ma io per un problema legato alla pillola mi rivolgerei al ginecologo, non soltanto ad Internet. Ciao ciao
Inserito da rita, 08/11/2010
Ho usato la pillola anticoncezionale esattamente arianna per quasi 10 anni avevo poco più di 20 anni ora ne ho 30 ed ho smesso da 5 mesi ma dopo 2 mesi di interruzione mi sono apparsi in viso e sul collo tanto brufoli e adesso nn so cosa fare.Vorrei riassumerla ma ho paura di peggiorare e paticciare.Qualcuno può darmi un consiglio?Sono disperata.Grazie.
Inserito da Lauraaaaa, 05/09/2010
La pillola anticoncezionale fa ingrassare molto? Come faccio a ridurre tali effetti negativi della pillola?