Iscriviti alla newsletter di FioriBlu!
Riceverai ogni mese le novità su bellezza, cura del corpo, sesso, maternità e molto altro.

 
Seleziona il tuo sesso:    
Confermo di aver preso visione dell' informativa della privacy
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali
Sei in: Home / Sessualità / Salute e Psicologia / Infertilità e Sterilità / Temperatura Basale

Temperatura Basale

Temperatura Basale
La temperatura basale (BBT: Basal Body Temperature) è un metodo utilizzato per verificare il periodo fertile. Attraverso il metodo della temperatura basale si possono calcolare i giorni fecondi, in modo da poter programmare una gravidanza o, viceversa, evitarla.

Come funziona la temperatura basale?
La temperatura corporea della donna tende a variare durante il ciclo mestruale. Prima dell’ovulazione (che si verifica all’incirca a metà fra una mestruazione e l’altra) è piuttosto stabile sui 36.2-36.5° C. Nei giorni che precedono l’ovulazione la temperatura scende leggermente, per poi aumentare repentinamente con l’ovulazione, fino a raggiungere almeno i 37° C. A partire dai 3 giorni successivi all’aumento della temperatura, la donna è fertile.
Se la fecondazione non è avvenuta, la temperatura basale comincia a diminuire alcuni giorni prima delle mestruazioni. Se invece la temperatura continua a rimanere alta, la probabilità di gravidanza è piuttosto alta.
Il responsabile dell’aumento della temperatura è il progesterone, l’ormone prodotto dal corpo luteo, che fa aumentare la temperatura dopo l’ovulazione in modo che l’utero sia accogliente per l’embrione in caso di avvenuta gravidanza.

Come e quando si misura la temperatura basale?
La temperatura basale viene presa con un termometro. Sarebbe più adeguato acquistare in farmacia un termometro apposito a rilevare la temperatura basale, perché i termometri normali sono meno precisi e quindi la temperatura potrebbe essere falsata.
La misurazione dovrebbe iniziare a partire dal 1° giorno di ciclo mestruale (anche se alcuni medici sostengono che, per praticità, si può iniziare anche dal 3° giorno) e continuare per tutto il mese.
La misurazione della temperatura basale deve essere presa al mattino, sempre allo stesso orario, prima di alzarsi dal letto e prima di fare qualsiasi cosa (fare colazione, parlare, andare in bagno...). Nel caso in cui non potesse essere misurata sempre alla stessa ora, è necessario prendere la temperatura basale almeno dopo 4-5 ore di sonno consecutivo.
La temperatura può essere misurata per via orale, vaginale o rettale. È però necessario ricordare che la via orale è poco consigliabile, perché eventuali infezioni o carie possono alterare la temperatura e rendere inefficace la misurazione. Anche la via vaginale ha controindicazioni, perché può essere alterata in caso di vaginiti. Il metodo più efficace, dunque, è la misurazione per via rettale.
La temperatura deve essere trascitta ogni giorno su un grafico apposito, fatto a mano o scaricabile da internet, dove sull’asse orizzontale sono inseriti i giorni, mentre sull’asse verticale si trova la scala di temperature.
Sul grafico possono anche essere annotate informazioni utili come il muco vaginale, i rapporti sessuali, eventuali stati febbrili o malesseri che potrebbero alterare la temperatura. Di seguito un esempio del grafico per la misurazione:

Grafico per la misurazione della Temperatura Basale

Fattori che possono alterare la corretta misurazione della temperatura basale
Ci sono alcune condizioni che, se si verificano, possono compromettere la corretta misurazione della temperatura basale:
- Squilibri ormonali e stati febbrili.
- Uso di sostanze stupefacenti.
- Uso di alcool la sera precedente.
- Ore di sonno inferiori a 4.
- Misurazione per via vaginale in presenza di vaginiti.
- Misurazione per via orale in caso di gengiviti, carie, infezioni.
- Stress o squilibri emotivi.
- Sostituzione di termometro durante lo stesso ciclo.
- Uso di farmaci che interferiscono con l’appetito.

Quando si inizia il metodo della temperatura basale per controllare il periodo fertile, dunque, è buona norma prendere in considerazione tutti questi fattori, che possono rendere inefficace questa tecnica.

Commenti