Sei in: Home / Salute / Sintomi Disturbi e Malesseri / Trigliceridi alti

Trigliceridi alti

Trigliceridi alti
I trigliceridi alti, o ipertrigliceridemia, sono determinati dai valori nel sangue dei trigliceridi superiori a 200 mg/dl. I trigliceridi sono la forma dell’organismo di immagazzinamento dei grassi da utilizzare come scorta di energia. Si provvede al loro accumulo soprattutto con la dieta, mentre in una piccola percentuale sono prodotti dal fegato. Una volta sintetizzati, i trigliceridi vengono raccolti nel tessuto adiposo.
Quando i valori sono molto alti, superiori a 1000 mg/dl, c’è il rischio di sviluppare una pancreatite.
L’aumento di trigliceridi nel sangue rappresenta un importante fattore di rischio per le malattie cardiache e per il diabete.

Le cause dei trigliceridi alti
I trigliceridi possono aumentare sia per predisposizione ereditaria sia per diete ricche di grassi.
Tra le malattie ereditarie c’è il deficit famigliare di lipasi lipoproteica e l’ipertrigliceridemia endogena famigliare.
Oltre a una dieta non adeguata, un aumento dei trigliceridi può indicare le seguenti condizioni: un’eccessiva assunzione di alcol, il diabete, l’obesità.
Alcuni farmaci come i corticosteroidi, la pillola anticoncezionale, gli estrogeni, certi diuretici, qualche tipo di antifungino, determinano un innalzamento dei livelli dei trigliceridi.
Altre cause sono: inattività fisica, fumo di sigaretta, sindrome metabolica, insufficienza renale cronica, sindrome di Cushing, ipotiroidismo, gravidanza.

Sintomi dei trigliceridi alti
L’aumento dei trigliceridi entro certi limiti non dà sintomi. Quando il livello supera i 500 mg/dl si possono accusare dolori addominali tipo pancreatite.

Le cure
La terapia si concentra in primo luogo a rimuovere le cause. Quindi una dieta bilanciata e ipocalorica per chi è in sovrappeso, attività fisica, riduzione del consumo di alcolici.
Se, nonostante il cambiamento dello stile di vita non si ottiene un miglioramento dei parametri, allora si ricorre all’uso di farmaci specifici come i “fibrati”, che andranno assunti con continuità.

Commenti
Inserito da emanuele, 26/08/2013

Per chi non ne fosse a conoscenza, esistono dei rimedi naturali come gli estratti di foglie di olivo che conservano dei principi attivi oltre 50 volte piu' concentrati ad azione cardiotonica, vasodilatatrice e favoriscono il metabolismo dei lipidi. Queste proprietà portano a un azione immediata di diminuzione del colesterolo cattivo e trigliceridi. Visitate questo sito per maggiori informazioni http://www.evergreenlife.it/emanuelegentile
provatelo per soli quindici giorni e riceverete subito i miracolosi benefici!