Iscriviti alla newsletter di FioriBlu!
Riceverai ogni mese le novità su bellezza, cura del corpo, sesso, maternità e molto altro.

 
Seleziona il tuo sesso:    
Confermo di aver preso visione dell' informativa della privacy
Presto il consenso al trattamento dei miei dati personali
Sei in: Home / Salute / Sintomi Disturbi e Malesseri / Astenia

Astenia

Astenia
Il nome di questa patologia deriva dal vocabolo greco “Astenos” che letteralmente significa “senza forza”. E proprio “senza forze” appare l’organismo di un paziente che presenta i sintomi dell’astenia. Dormire, mangiare meglio e fare sport possono rappresentare, per i casi meno gravi, efficaci soluzioni.

Le cause dell’astenia
Come anticipato non è una sola la causa dell’astenia. Si possono distinguere almeno 2 categorie:
- Cause fisiologiche: quando l’organismo non riposa abbastanza, per qualsiasi motivo. La mancanza totale o parziale di sonno debilita completamente il nostro corpo e la nostra mente.
- Cause patologiche: rientrano in questa categoria tutte quelle malattie che, in un modo o nell’altro, debilitano il paziente. In particolare spesso portano ad astenia le malattie legate al metabolismo, le patologie endocrine, i tumori, il diabete, le intossicazioni e le infezioni. È normale soffrire di astenia in seguito a una malattia, nel periodo della convalescenza. Infine l’astenia può essere causata da problemi cardiaci: se il cuore non pompa il sangue con sufficiente forza il nostro organismo appare debilitato.

Sintomi dell’astenia
I sintomi dell’astenia possono essere intesi come campanelli d’allarme. Qualcosa non funziona a dovere nel nostro organismo ed è lo stesso a dircelo mostrandosi debilitato. I pazienti affetti da astenia, in particolare, evidenziano episodi di sonnolenza e svogliatezza durante il giorno, mancanza di energie, di appetito e di memoria, e ancora problemi legati ai movimenti e alla coordinazione. Inoltre l’astenia può rendere meno fluenti le nostre azioni lasciandoci apparire agli occhi degli altri goffi e maldestri.

Le cure
È necessario distinguere, tra le terapie, quelle rivolte a risolvere un’astenia fisiologica da un’astesia patologica. Se nel secondo caso il medico ha l’obbligo di concentrarsi principalmente sulla cura della malattia che causa l’astenia, nel primo il paziente, nei casi più lievi, può con facilità risolvere il problema. Un’alimentazione adeguata e un numero corretto di ore di sonno ininterrotto contribuiscono a migliorare in poco tempo i propri sintomi. Anche l’attività fisica, al contrario di quello che si può immaginare, è fondamentale: se il nostro organismo, a causa di una vita particolarmente sedentaria, non brucia abbastanza energie, può reagire con l’astenia. Anche i rimedi naturali sembrano essere molto efficaci: in particolare ginseng e rhodiola rosea. Gli integratori, contenenti vitamine B, C e E, magnesio, potassio, fitocomplessi e amminoacidi rappresentano una valida terapia. Anche l’interruzione di comportamenti sbagliati, come fumo e alcool in eccesso, possono essere molto utili a ridurre se non a eliminare i sintomi dell’astenia.

Commenti
Inserito da cristina, 07/02/2011
una cosa che non è detta è che forti crisi di astenia vengono a chi è affetto da fibromialgia, spece nella fase acuta.
Un attacco di astenia può apparire fortissmo:si fa fatica anche a parlare, si ha la testa confusa, si piange anche senza motivo: Poi, lentamente, si riprendono le forse e tutto diventa "normale" lentamente, nel giro di una settimana. E' difficile da vivere e, a quanto mi rsulta, non ci sono cure.