Miosite

Miosite
Con il termine miosite si intende un’infiammazione sistemica di uno o più tessuti muscolari. L’origine di questa patologia, il più delle volte, è autoimmune. Esistono diverse forme di miosite e la cura più efficace, nei casi più comuni, è un trattamento a base di corticosteroidi in grado di ridurre di più del 50% il rischio di mortalità.

Le cause della miosite
Nella maggior parte dei casi non è possibile individuare la causa scatenante della miosite. Gli esami clinici, infatti, non chiariscono il motivo per cui il nostro sistema immunitario, all’improvviso, aggredisce i muscoli danneggiando i tessuti. Più chiara è l’origine di questa malattia nelle forme secondarie, causate in particolare da virus (ad esempio HIV, HTLV-1 e coxsackie B) o farmaci (carticaina, penicillamina o interferone alfa).

Forme di miosite
La miosite si può presentare in varie forme:
- Polimiosite primaria idiopatica: questo tipo di miosite riguarda più tessuti muscolari. Nella maggioranza dei casi colpisce individui di sesso femminile di età compresa tra i 40 e i 60 anni. Si manifesta soprattutto con eritemi e sfoghi sulla pelle e reagisce efficacemente alle cure a base di cortisone.
- Dermatomiosite primaria idiopatica: è una forma molto grave che può portare alla morte. Anche in questo caso, tuttavia, una terapia cortisonica può ridurre notevolmente il rischio mortalità.
- Dermatomiosite dell’infanzia associata a vasculite: a esserne soggetti sono i bambini, colpiti da necrosi delle piccole arterie. Si evolve lentamente e le cure con il cortisone non sempre sono sufficienti.
- Polimiosite associata a sclerodermia o lupus: è la forma autoimmune.
- Polimiosite secondaria: è causata da reazioni a trattamenti farmacologici particolarmente importanti o da infezioni di origine virale.

Sintomi della miosite
La miosite si può manifestare in due differenti modi:
- Muscolare: chi ne è affetto rileva difficoltà nei movimenti, anche quelli più semplici, e indolenzimento muscolare. I tessuti più colpiti sono quelli nucali e vertebrali. In casi più rari possono essere coinvolti anche i muscoli della faringe.
- Cutanea: è caratterizzata dalla comparsa di eritro-edema sulla faccia e sul tronco. Inoltre, in prossimità delle articolazioni, possono comparire eritemi.

Le cure
La prima terapia con la quale viene affrontata la miosite è basata su farmaci corticosteroidi, efficaci in molti casi. Tuttavia, nella fase più acuta della malattia, può essere necessario ricorrere al predinisone. Qualora tutto ciò non fosse sufficiente, la cura viene basata su immunosoppressori, plasmaferesi e, in casi particolarmente gravi, irradiazioni total body.

Commenti
Inserito da Giovanna Puglisi, 30/12/2010
mio cognato soffre simile a questa malattia.. ancora i medici non hanno scoperto ma sospetto che sia questa miasiote pure la febbre?